Un’altra educazione è possibile

By 17 gennaio 2018Blog, Eventi, Stampa

Giovedì 11 gennaio Fondazione Intro e la Casa dei Bambini Il Sassolino hanno accolto Daniela Scandurra, autrice del libro “Un’altra educazione è possibile. La risposta montessoriana ai bisogni dei bambini” (ed. Publistampa, 2017). Pedagogista e formatrice, Presidente dell’Associazione Il Melograno – Centro informazione maternità e nascita – di Trento, la dott.ssa Scandurra ha presentato il suo lavoro ai numerosi partecipanti, genitori ed educatori, ripercorrendo una delle motivazioni che l’hanno convinta a scrivere il libro: riportare in primo piano quella centralità dell'”essere”, e del lavoro interiore che comporta, auspicata da Maria Montessori.

Annalisa Schirato, coordinatrice della Casa dei Bambini Il Sassolino e conduttrice della serata, conferma come negli ultimi anni si sia risvegliato un interesse sempre crescente verso il metodo Montessori, risultato nell’abbondanza di materiale fruibile online e in una fiorente produzione editoriale. Il contesto è indubbiamente positivo, ma spesso centrato più sul “sapere” e sul “fare”. Montessori invece, sottolinea Daniela Scandurra, è essenzialmente un modo diverso di guardare al bambino, nella consapevolezza dell’adulto che “ciò che avviene nell’infanzia rimane stampato nell’anima umana”. Per Maria Montessori lo sguardo sul bambino cambia solo grazie ad un lavoro su di sè da parte dell’adulto educatore, che può così arrivare ad aggiungere alla sua preparazione tecnica e scientifica anche l’attitudine spirituale ad individuare e modificare i suoi preconcetti sull’educazione del bambino.

Le domande dei partecipanti e le riflessioni che ne sono nate hanno arricchito ulteriormente la serata, chiudendo sull’importanza di vivere spazi di confronto, come quello della serata in corso, e di poter accedere a supporti qualificati che accompagnino gli adulti, educatori professionali o genitori, a lavorare insieme sul cambiamento interiore che permette di incontrare il bambino nei suoi reali bisogni, liberandone il potenziale e riuscendo, finalmente, a riconoscerlo davvero “padre dell’uomo”.

Con rinnovata energia l’Associazione Il Melograno e Fondazione Intro continueranno pertanto a proporre percorsi formativi che possano dare strumenti e risposte a chi lavora e vive con i bambini.

Commenti

comments